Arterie dell’arto inferiore

Chirurgia Arteriosa

La chirurgia vascolare arteriosa è indirizzata a tre principali aree:

  • tronchi sopra aortici
  • arterie degli arti
  • distretto aortico

La chirurgia delle arterie degli arti inferiori


L’arto più frequentemente colpito da problemi circolatori di tipo arterioso è l’arto inferiore, mentre più raramente colpito risulta l’arto superiore. La malattia circolatoria che più frequentemente colpisce le arterie dell’arto inferiore è rappresentata dall’aterosclerosi, ma notevolmente rappresentate sono anche le arteriopatie diabetiche ed in misura minore le arteriti.

La circolazione di un arto può essere compromessa in modo tale da non limitarne la funzionalità; si tratta pertanto di un rilievo di tipo strumentale nel corso di una visita, oppure può limitarne la funzionalità in modo più o meno grave.

Quando la compromissione circolatoria sia particolarmente grave, l’arto può essere minacciato nella sua vitalità e il rischio è quello dell’amputazione dell’arto; in questi casi il quadro viene denominato ischemia critica, termine che indica una mancanza di sangue all’arto tanto grave da minacciarne la vitalità in breve tempo se non corretta.

L’ischemia critica va differenziata dall’ arto critico, termine con il quale si indica un’arto minacciato nella sua vitalità non in modo acuto ma cronico; un’arto cioè che richiede interventi mirati a migliorarne l’apporto di sangue per consentire guarigioni, cicatrizzazione etc.